IT knowledge base
CTRL+F per cercare la tua parola chiave

Il curriculum di Steve Jobs del 1972 sarà messo all'asta


La domanda di lavoro che il diciottenne Steve Jobs ha compilato a mano oltre 45 anni fa è ormai diventata un vero e proprio patrimonio storico. Tra due settimane, questo documento sarà messo all'asta con una previsione di prezzo di $ 50.000.
Un ragazzo del college voleva ottenere un lavoro come tecnico elettronico o ingegnere progettista. Come puoi vedere, fin dalla giovane età, si è sforzato di lavorare in questo promettente settore: l'elettronica e i computer hanno ispirato il giovane Jobs.
Una pagina della domanda di lavoro contiene alcuni errori di ortografia, punteggiatura e semantica. “È vero, il documento non riflette il perfezionismo che ci si aspetterebbe da un imprenditore che ha fondato una delle aziende tecnologiche di maggior successo e influente al mondo”, scrive The Inquirer .
Ad esempio, Steve Jobs ha scritto "reed college" con una lettera minuscola per il suo indirizzo di casa. Questo è un college in Oregon, dove il giovane Steve ha studiato per un breve periodo dopo essersi diplomato al liceo di Cupertino. Ha abbandonato la scuola molto rapidamente, ma dopo ha vissuto per un altro anno e mezzo in un dormitorio universitario - a quanto pare durante questo periodo ha scritto questo curriculum. Durante questo anno e mezzo, Steve Jobs è stato impegnato nello sviluppo personale, si è drogato , è volato in India, è diventato buddista, ha frequentato corsi di Shakespeare, danza e calligrafia. Nel 2005, ha ricordato i corsi di calligrafia come una cosa importante che avrebbe poi influenzato lo stile di Apple e Mac.
Nelle sezioni Abilità e Interessi speciali, Steve Jobs ha scritto: “un ingegnere tecnico o un costruttore. digitale." (ingegnere tecnico o progettista. digitale.) Aggiunto con grafia illeggibile: "- from Bay near Hewitt-Packard" (- from Bay near Hewitt-Packard). Probabilmente Steve Jobs voleva scrivere il nome di Hewlett-Packard, che all'epoca era una delle aziende IT più innovative.
Sebbene lo stesso Jobs abbia scritto nella domanda che tipo di lavoro vuole ottenere, il curriculum non indica per quale posto vacante viene redatto il documento - e non indica nemmeno quale tipo di azienda ha attirato l'attenzione del giovane talento. Questa è solo la prova che fin da giovane Steve Jobs sognava di lavorare nel settore dell'alta tecnologia: progettare e creare nuovi dispositivi, qualcosa in cui ha eccelso decenni dopo. Ovviamente, il diciottenne Stephen sentiva già questo talento in se stesso allora.
Ma il fatto è che non è stato assunto. Nel 1974 ottenne finalmente un lavoro come tecnico presso Atari e nel 1976, l'appassionato e visionario Steve Jobs, insieme all'ingegnere Steve Wozniak, fondò Apple. Il quattordicenne Jobs incontrò il diciannovenne Wozniak nel 1969: erano uniti dall'amore per la tecnologia e l'elettronica.
In una dichiarazione, Jobs ha anche affermato di avere la patente di guida. Quando gli è stato chiesto se c'è accesso ai trasporti, ha risposto "Possibile, ma non probabile", che è anche insolito. Nella colonna "numero di telefono" - "mancante".
Nella colonna per specificare le competenze, "computer" e "calcolatrice" sono contrassegnati dalla nota "design, tecnologia".
Questo piccolo documento riflette la straordinaria personalità di Stephen Jobs, che già all'età di 18 anni scriveva il suo cognome con una piccola lettera, mostrando un pensiero non convenzionale.

Steve Jobs è morto di cancro nel 2011 all'età di 56 anni.
L'asta si terrà da RRAuction dall'8 al 15 marzo 2018. Oltre alla domanda di lavoro, verranno messi all'asta altri due lotti relativi ad Apple e Steve Jobs: questo è il manuale tecnico di Mac OS X, firmato da Jobs nel 2001 (costo stimato da $ 25.000) e un ritaglio di giornale con un autografo di 2008 dell'anno (costo stimato da $ 15.000) con una foto di Jobs e il titolo "Il nuovo iPhone più veloce sarà in vendita al prezzo di $ 199". In effetti, dieci anni fa, gli iPhone si vendevano a molto meno di adesso. Sebbene lì, probabilmente, fosse indicato il prezzo con il contratto.
Forse uno dei mecenati russi vorrà partecipare all'asta per portare la reliquia in Russia, dove Steve Jobs ha molti fan.